Vini di Sicilia

In Sicilia la vite da vino viene coltivata sin dall’antichità donando un apprezzato “nettare degli dei” che solo di recente sta guadagnando fama e riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale, sia per quanto riguarda la produzione dei vini rossi che dei bianchi. La zona più estesa di produzione si trova nella parte occidentale dell’isola, nelle province di Trapani e Palermo, dove si producono il Marsala, l’Alcamo e le numerosissime versioni del Contessa Entellina Doc.

Nella provincia di Catania, il terreno vulcanico dell’Etna fornisce le condizioni ideali per la coltivazione dell’omonimo Doc, Nel Messinese si produce il Faro e nelle isole minori il Malvasia delle Lipari Doc e il Moscato ed il Passito di Pantelleria Doc. Nella parte sud orientale della Sicilia, tra Ragusa e Siracusa si produce l’unico Docg della Sicilia, il Cerasuolo di Vittoria, assieme all’Eloro, il Moscato di Noto e il Moscato di Siracusa Doc.

Nero d'Avola

L’omonimo vitigno viene curato nei territori tra Noto e Pachino e utilizzato spesso in purezza. Il Nero d’Avola è un vino strutturato dai colori e dai profumi intensi e speziati che presenta una buona acidità prestandosi all’invecchiamento.

Cerasuolo di Vittoria

Vino classico nobile il Cerasuolo di Vittoria deve il nome alla “cerasa” per il suo colore rosso ciliegia, tendente al violaceo. Prodotto in provincia dii Ragusa si ottiene da uve provenienti dal vitigno Nero d’Avola e dal vitigno Frappato. E’ un vino leggero, adatto a lunghi invecchiamenti.

Bianco D'Alcamo

Questo vino DOC si produce in provincia di Trapani e Palermo ha un colore giallo paglierino chiaro con riflessi verdi e un sapore secco e fruttato. I vitigni impiegati sono il Catarratto bianco lucido, Catarratto bianco comune, Inzolia, Grillo, Grecanico dorato, Chardonnay, Sauvignon, Nerello mascalese  e altri uvaggi.

Etna Bianco

Vino DOC prodotto nella provincia di Catania, si presenta asciutto ed equilibrato e dalla gradevole acidità e freschezza. Ottenuto principalmente dalle uve Carricante, vitigno autoctono dell’Etna, altri vitigni impiegati sono il Catarratto, il Nerello mascalese, il Trebbiano toscano, il Minnella bianca, vitigni idonei alla coltivazione nella regione.

Etna rosso DOC

Vini DOC prodotti nei comuni di Biancavilla, Santa Maria di Licodia, Paternò, Belpasso, Nicolosi, Pedara, Trecastagni, Viagrande, Aci Sant’Antonio, Acireale, Santa Venerina, Giarre, Mascali, Zafferana, Milo, Sant’Alfio, Piedimonte, Linguaglossa, Castiglione, Randazzo, siti in provincia di Catania. La produzione avviene con vitigni Nerello Mascalese e Nerello cappuccio. Il vino Etna rosso si caratterizza per il colore rosso intenso e il sapore secco e caldo. L’Etna rosato, ottenuto con la fermentazione “in rosato” delle uve rosse oppure con la fermentazione di una miscela di uve rosse e bianche, mantiene un colore rubino di base anche se più delicato e si caratterizza per il sapore armonico.

Malvasia

La Malvasia delle Lipari è un vino DOC bianco dai riflessi ambrati, passito e liquoroso prodotto in provincia di Messina, nel territorio delle isole Eolie. I vitigni sono: Malvasia di Lipari e Corinto nero. Apprezzato sin dall’antichità, venne definito “nettare degli dei” per il suo sapore dolce e delicato.

Contessa Entellina DOC

I vini DOC bianchi, rossi e rosati “Contessa Entellina”, secchi, amabili o dolci, sono prodotti dai vigneti coltivati nei territori dell’omonimo Comune e in quelli limitrofi, siti in provincia di Palermo. Dalla tardiva vendemmia questi vini hanno colore dai riflessi intensi e un’inconfondibile percezione del sapore di legno dato da un invecchiamento di minimo diciotto mesi di cui almeno sei in fusti di legno della capacità massima di 500 litri.

Marsala

Famosissimo vino da dessert prodotto nella provincia di Trapani da uve bianche e rosse, può essere più o meno dolce e secco a seconda della quantità di zuccheri. La denominazione di origine controllata “Marsala”, “Vino Marsala”e “Vino di Marsala”, che deve essere integrata a seconda delle caratteristiche del prodotto dai qualificativi di legge “ Fine”, “Superiore”, “Vergine”, è riservata ai vini liquorosi di colore oro, ambra e rubino.

Passito di Pantelleria

Vino dolce e aromatico, profumato ed intenso rappresenta, con i suoi duemila anni di vita, l’eccellenza dell’isola. Da sempre la produzione e la vinificazione avviene solo ai Pantelleria, utilizzando esclusivamente uve della varietà Zibibbo. Il colore giallo dorato talvolta assume riflessi ambrati e l’odore ricorda la frutta matura; si possono intuire sentori di arancia candita, dattero, miele, uva passa e mirto.